News
 
 
« All the News
Addis Abeba: inaugura la mostra 'Konso Cultural Landscape'
29/11/2012


“Probabilmente la prima immagine che viene in mente ad un turista in Etiopia, quando si parla di Konso, riguarda le statue funebri – waaka – che un tempo adornavano gli ingressi dei villaggi fortificati.

La mostra Konso Cultural Landscape che si è aperta al National Museum of Ethiopia, alla presenza del Ministro della Cultura, dell’ambasciatore dell’Unione Europea e dell’Ambasciatore Italiano il 27 novembre, tutta dedicata alla descrizione del paesaggio culturale Konso, di recente iscritto al Patrimonio Mondiale dall’UNESCO,  non presenta tuttavia nessuna di queste statue.

Ma al fondo del vasto, rinnovato e luminoso salone di rappresentanza, nel grande camino vi sono dei giochi Kons bambolette di terra cruda, cotone, qualche filo colorato a simboleggiare le vistose collane che portano le donne...

Di particolare queste statuette hanno una cosa: sono sempre legate tre a tre. Così i bambini le offrono ai turisti di passaggio, per pochi birr.  Riunite sul camino portano ai visitatori un messaggi per i Konso le raffigurazioni umane, siano esse statue funerarie o bamboline per gioco, non possono concepirsi che in gruppo – nel caso delle statue e’ l’eroe al centro circondato dalle mogli e dai nemici uccisi in battaglia – esplicito riconoscimento del valore essenziale alla base delle comunità Konso, la coesione”.

Enrico Castelli, Direttore del Konso Cultural Centre.




La recente iscrizione del paesaggio culturale Konso al Patrimonio Mondiale dall’UNESCO è il riconoscimento del valore unico della tradizione culturale vivente incarnata dalla popolazione Konso. Dalle tecniche tradizionali di terrazzamento al sistema agro-forestale integrato, dall’uso specifico delle piante indigene alla tradizione architettonica e artigianale, i Konso, popolazione degli altipiani semi-aridi del sud dell’Etiopia, sono l’esempio di una popolazione che ha saputo, di generazione in generazione, trasformare e gestire sapientemente l’ambiente circostante con cui vive ancora oggi in perfetta armonia. Ideatore e promotore della mostra è il  Konso Cultural Centre, aperto al pubblico nel Marzo 2011 e creato dalla ONG CISS grazie al sostegno dalla Cooperazione Italiana.







 



Copyright © 2015 itacaddis.org. All rights reserved.