News
 
 
« Tutte le News
Agevolazioni per joint-ventures: nuova regolamentazione per la Cooperazione Italiana
18/07/2010

La Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri (MAE/DGCS) ha recentemente aggiornato la regolamentazione relativa alle agevolazioni previste dall’Art. 7 della Legge 49/87 per la partecipazione di soggetti italiani al capitale di rischio di società miste nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS). Per facilitare l’allocazione e l’impiego dei fondi disponibili in favore dell’internazionalizzazione produttiva dei PVS, è stata introdotta, quale elemento sostanziale di novità, la possibilità per la DGCS di valutare proposte di finanziamento presentate non più solo da società italiane private ma anche da imprese sociali, ossia organismi appartenenti al III Settore che, pur con statuto di impresa, perseguono fini di tipo solidaristico nei PVS.

Settori eleggibili di finanziamento sono l’agricoltura, l’allevamento, la pesca, la attività di trasformazione dei loro prodotti e l’artigianato. Inoltre, si possono sostenere i servizi locali di interesse generale ed eventuali opere infrastrutturali ad essi connesse, in settori quali energia (in particolare energie rinnovabili), acqua, trasporti, rifiuti, tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Infine, sono finanziabili i servizi di micro finanza e microimprenditoria, il commercio equo e solidale, l’aiuto al commercio locale, il turismo sostenibile e la valorizzazione di beni ambientali e culturali, anche immateriali. Per le imprese destinatarie di tali finanziamenti, il tasso di interesse si riduce dal 30% al 15% del tasso fisso di riferimento stabilito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Informazioni più dettagliate circa il nuovo regolamento e le procedure di istruttoria delle iniziative sono contenute nelle Delibera n. 92 CIPE del 9/11/2009 e nella successiva Delibera MAE/DGCS n. 164 del 16/12/2009, disponibili sul sito: http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs/italiano/LeggiProcedure/Strumenti/intro.html#creditimiste.    

Ogni anno il MAE/DGCS fornisce l’elenco aggiornato dei Paesi eleggibili di finanziamento, alla luce delle proprie priorità strategiche. Per il 2010, l’Etiopia è nel novero dei possibili beneficiari. Competente in materia per il MAE/DGCS è l’Ufficio VIII, cui i soggetti interessati a possibili finanziamenti mediante tale canale possono rivolgersi per maggiori informazioni.  







 



Copyright © 2015 itacaddis.org. All rights reserved.