Cosa Facciamo - Sviluppo Inclusivo e Sostenibile delle Filiere Agricole in Oromia
 
 
Il Programma “Sviluppo Inclusivo e Sostenibile delle Filiere Agricole in Oromia” intende contribuire al miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni rurali attraverso il rafforzamento di tre filiere agricole strategiche (orticoltura, grano duro e pomodoro da industria), puntando su qualità, inclusione e sostenibilità. Prestando particolare attenzione agli aspetti di genere e nutrizionali, il progetto vuole valorizzazione del ruolo della donna nella governance delle tre filiere e promuovere la diversificazione della dieta delle comunità locali coinvolte.

Il progetto si struttura in cinque componenti:

Orticoltura: rafforzamento delle capacità tecniche e organizzative delle cooperative agricole al fine di migliorare l’accesso al mercato domestico dei produttori.

Grano duro: rafforzare la governance delle filiere del grano duro al fine di avviare un progressivo orientamento al mercato dei piccoli produttori e creare legami stabili con l’industria agro-alimentare. Forte attenzione e’ riposta nel miglioramento dei sistemi di ricerca e servizi di estensione.

Pomodoro: migliorare il livello produttivo del pomodoro avvicinando la tipologia di prodotto agli standard qualitativi richiesti dall’industria di trasformazione.

Gender: rafforzare la partecipazione e il ruolo della dona all’interno delle cooperative agricole delle 3 filiere.

Nutrizione: migliorare l’alimentazione delle popolazioni locali attraverso una diversificazione della dieta.

I beneficiari del progetto sono i soci delle cooperative, ai quali viene fornita assistenza tecnica e infrastrutture per migliorare la resa, la qualità e la diversificazione delle colture. Attività specifiche di capacity building ed empowerment sono rivolte alle donne, socie delle cooperative, in modo da sostenere il loro ruolo attivo e facilitarne l’inclusione nei meccanismi decisionali e di governance delle cooperative. Le donne hanno inoltre un ruolo fondamentale nell’assicurare una diversificazione della dieta livello famigliare. In tal senso sono previste attività di educazione alimentare al fine di migliorare gli standard nutrizionali delle comunità locali e le condizioni di vita.

Al fine di rafforzare le filiere, garantire un miglior accesso al mercato per i produttori e creare legami stabili con l’industria agro-alimentare, il progetto interviene contemporaneamente su tutti gli attori coinvolti nel processo di sviluppo agro-industriale. I centri di ricerca sono coinvolti al fine di formare i produttori, fornire input agricoli, infrastrutture produttive e realizzare ricerche e analisi qualitative dei prodotti agricoli prima del loro ingresso nel mercato. Le istituzioni locali, le banche locali e le imprese agro-alimentari sono coinvolte al fine di garantire un contesto istituzionale e finanziario favorevole all’iniziativa e offrendo la possibilità’ alle cooperative di accedere a prodotti finanziari adeguati.

Obiettivi:

a) migliorare le rese e la qualita’ di 3 filiere agricole strategiche nella regione dell’Oromia (orticoltura, grano duro e pomodoro da industria) attraverso attività di capacity e institutional building, e introduzione di pratiche agricole migliorate;
b) Strutturare il legame tra produttori e industrie del settore, al fine di migliorare l’accesso al mercato domestico per i prodotti commercializzati dalle Cooperative locali;
c) rafforzare e qualificare il ruolo della donna nella gestione delle filiere agricole;
d) migliorare la nutrizione e la diversificazione della dieta di fasce sociali vulnerabili, quali donne e bambini.


 



 



Copyright © 2015 itacaddis.org. All rights reserved.