Cosa Facciamo - Sviluppo rurale
 
 
Nell’area dell’Arsi-Bale,  che ha visto negli anni passati  la Cooperazione italiana promuovere uno straordinario programma di sviluppo rurale, si sta intervenendo insieme all’ Istituto Agronomico d’Oltremare (IAO) per il rafforzamento della filiera di due colture tradizionali - il grano duro e il caffè  – quest’ultimo in partenariato con SlowFood.
Nelle regioni Amhara e Oromia si è invece conclusa un’iniziativa che ha visto l’Istituto Agronomico Mediterraneo (IAM) di Bari impegnato nel rafforzamento dei servizi di sviluppo agricoli locali a supporto delle attività ortofrutticole dei piccoli produttori.  Sempre nel settore rurale la FAO, interviene nelle regioni Tigray e Amhara per il sostegno ai piccoli agricoltori. Nell’ambito del Programma Paese 2013-2015 la Cooperazione Italiana contribuisce, insieme ad altri donatori, al principale programma governativo per la crescita agricola, lo “Agricultural Growth Programme”, nelle regioni Amhara, Oromia, SNNPR e Tigray. Il Programma Paese ha inoltre rafforzato significativamente l’impegno dell’Italia nel settore agricolo prevedendo una specifica iniziativa nelle aree pastorali del Paese per la resilienza e la riduzione della vulnerabilita’ agli shock climatici e la creazione di un Parco agroindustriale.

 



 



Copyright © 2015 itacaddis.org. All rights reserved.